martedì 1 gennaio 2019

Montefano: uno dei tanti piccoli borghi invasi dalle auto

Che il 2019 sia un anno di mobilità sostenibile anche nei piccoli paesini dell'entroterra, come Montefano, il mio paese natale (circa 3000 anime), un borgo medioevale bellissimo. In questi paesi il PUMS (piano urbano mob. sostenibile) non esiste, non è obbligatorio, e non solo è quasi impossibile pedalare, non solo i mezzi pubblici scarseggiano (e tante linee vengono tagliate rispetto al passato), ma è sempre più difficile anche solo camminare, soprattutto con bambini e passeggini o carrozzine di disabili: marciapiedi inesistenti o dissestati, che finiscono nel nulla, strettoie pericolose senza marciapiedi, auto che bloccano i pochi marciapiedi- anche davanti alla caserma dei carabinieri!!!- strisce pedonali inesistenti o scolorite, barriere architettoniche, nessuna zona pedonale, risicate ZTL, zero zone 30, piazze usate come parcheggi (auto fin sotto l'albero di Natale!!!), auto che possono passare e parcheggiare in ogni vicolo del centro storico, deturpando le bellezza architettoniche di questi borghi stupendi! Ogni anno ci sono incidenti stradali con pedoni coinvolti, spesso che attraversano le strisce. Abbiamo fatto un reportage fotografico dei problemi che incontra una famiglia con bambini ad andare da Montefiore a Montefano (1 km).
I marciapiedi che c'erano quando io ero piccola sono gli stessi di quelli attuali, ma il numero di auto è cresciuto enormemente. Un tempo a Montefano si vedevano anche tanti bambini e ragazzini in bici, ora non si vede più nessun bambino in bici. I ragazzini appena possono prendono il motorino, e poi l'auto, aumentando insicurezza e traffico. C'è solo qualche sparuto ciclista della domenica, in tuta e abbigliamento (che cmq rischia).
Spero che i candidati alle prossime elezioni amministrative (che ci saranno in primavera) pongano questo tema come prioritario:
-nuovi marciapiedi, collegando gli spezzoni attuali, soprattutto su via Don Minzoni, sulla provinciale, su via 4 novembre, su via della Vittoria, fino alla piazza...anche a costo di sacrificare qualche posto auto.
-strisce pedonali ben fatte, visibili, rialzate
-rendere la piazza Bracaccini pedonale
-mettere ZTL h24 nel corso e in tutte le viuzze del centro,
-rendere senso unico su via don Minzoni (almeno davanti supermercato),
-zone 30 su tutto centro urbano,
-togliere barriere architettoniche creando scivoli per passeggini e carrozzelle
-far pressione affinché si attivino linee bus per il mare estive, e per Ancona nei festivi.
-creare una ciclopedonale da Montefano a Montefiore.
Montefano è un borgo bellissimo, non deve essere deturpato in questo modo dalle auto, reso insicuro e pericoloso, impraticabile a chi si muove in bici o a piedi, perché la MOBILITA' è un diritto. (PS: nei punti più pericolosi, il passeggino era vuoto, Miriam in braccio a me).


Partiamo da Montefiore diretti a Montefano (1 km): il marciapiede si interrompe, in curva c'è poca visibilità. Più avanti, al "crocifisso", c'è l'incrocio con la provinciale trafficatissima e le auto parcheggiate costringono i pedoni a camminare sulla strada. Sottolineo che non c'è nessun divieto di sosta, i parcheggi sono legali.







Procediamo verso Montefano, il marciapiede riprende e poi si interrompe davanti alle scuole Medie, dove le auto parcheggiate rendono insicuro il passaggio.


Il marciapiede riprende, nell'altro lato della provinciale c'è la chiesetta di Santa Maria degli Angeli, una bellissima e antica chiesetta con un piccolo gioiello di presepe. I bambini vorrebbero vedere il presepe, ma per arrivarci c'è da penare. Andiamo avanti, cerchiamo una striscia pedonale, attraversiamo torniamo indietro, ma davanti alla chiesa c'è un parcheggio. Inoltre, il marciapiede che la circonda è stretto non più di 10 cm. 



Procediamo...ma il marciapiede è bloccato da transenne per case pericolanti (da anni ormai). Torniamo nell'altro lato, arriviamo davanti le ex scuole elementari, dove c'è un parcheggio (legale). In certi punti i pedoni sono costretti a camminare sulla strada (in curva). 




Ora viene il peggio. Se vuoi andare verso la piazza col passeggino devi passare dall'altro lato, ma non ci sono marciapiedi né strisce pedonali. Pensi allora di fare la cosa giusta continuando sul marciapiede che hai davanti. Sbagliato. Il marciapiede si interrompe davanti alla caserma dei carabinieri, dove 1 o 2 auto parcheggiate bloccano quasi sempre il passaggio. 

Provi ad aggirare le auto, andando sulla strada, facendoti il segno della croce: a quel punto, (se sei vivo), ti accorgi con rammarico che non c'è più il marciapiede. Scomparso, solo una siepe e le auto che ti sfrecciano a 1 cm. 




  


 Disperato, provi ad attraversare le strisce, andando verso la piazza...ma se hai il passeggino o se sei un disabile il problema è grande. Si chiama barriere architettoniche.
Allora hai due scelte: o tiri su il passeggino (o carrozzella) in braccio, oppure, se non riesci, torni indietro e affronti uno dei più pericolosi incroci di Montefano, senza strisce pedonali, senza marciapiedi, quello tra via Don Minzoni e la provinciale. Solo tu e i tuoi bambini contro il predominio delle auto per strada.

Magari rinunci ad andare in piazza e ti viene in mente di andare giù per la discesa, così da comprare qualcosa al supermercato? sbagliato. Non ci sono marciapiedi in curva le auto ti fanno il pelo (il tutto, ripeto, in pieno centro urbano!!!)


Se poi continui la discesa di via Don Minzoni verso le case popolari, è meglio che impari a volare: all'incrocio con via Ginestreto nessuna striscia pedonale che ti aiuti ad attraversare. Più avanti i marciapiedi scompaiono di netto, senza neppure uno scivolo e sei di nuovo per strada. Dall'altra parte, sotto le case popolari, i marciapiedi sono transennati.

Decidi di tornare verso piazza, questa volta passando sotto le mura, da via 4 Novembre, la provinciale, dove si affacciano tante case con famiglie. Nessun marciapiede sotto queste case, solo una scolorita e pericolosissima striscia pedonale in curva,dove nessuno si sogna di attraversare.


Mettiamo che tu riesca ad arrivare in piazza, sano e salvo con i tuoi bimbi, per ammirare le chiese, i vicoli, gli addobbi di Natale, le bellezze architettoniche di questo borgo medioevale. La delusione è grande: sotto l'albero sono parcheggiate auto, non in sosta abusiva,
ma in legali stalli bianchi, non a pagamento. Cerchi qualche zona pedonale dove passeggiare in pace e lasciar correre i bambini, ma non esiste. Tutti i vicoli sono a uso e consumo delle auto.




Allora torni indietro, verso Montefiore: davanti all'asilo c'è uno striminzito marciapiedi, che percorri felice e immagini che tanti bambini lo percorrano, all'uscita della scuola. Bene, quel marciapiede finisce improvvisamente, scaraventando i pedoni nel bel mezzo di un incrocio, senza nessuna striscia pedonale per attraversare o provare a salvarsi. Nell'altro lato non ci sono marciapiedi e spesso i lati della strada sono occupati dalle auto.
Devi quindi metterti in mezzo all'incrocio, con la tua carrozzina e attraversare come fossi un'auto.


Finisce questo reportage di denuncia, che ho realizzato insieme a mio marito e ai miei figli, nella speranza che i nuovi amministratori (il comune attualmente è commissariato) facciano qualcosa per la mobilità sostenibile a Montefano. Perché la gente non si sposta solo in auto, ma ha diritto (e va incentivata) a spostarsi a piedi, in bici, con i mezzi pubblici. 

5 commenti:

  1. Salve
    Siamo un gruppo finanziario privato. Concediamo il prestito da 2.000 € a 200.000 € al massimo , se siete un libero professionista, uno studente universitario,una casalinga o un disoccupato, potete ottenere un prestito veloce per risolvere le vostre difficoltà finanziarie.È affidabile e sicuro.
    Contattaci per maggiori informazioni
    Whatsapp: +32460243195
    ambrosinigisele@gmail.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..




      Buongiorno
      Mi chiamo Roberta Masoni, ho beneficiato di un prestito di 18.000€ in 60 mesi presso un prestatore sig.ra Cristina Allegri che presenta offerte di prestito a ogni persona nella necessità. Quindi se siete interessato o avete una persona che è nella necessità di prestito, contattarla per maggiori informazioni:

      cristinaallegri09@hotmail.it

      Cordiali saluti

























































































































































      Buongiorno
      Mi chiamo Roberta Masoni, ho beneficiato di un prestito di 18.000€ in 60 mesi presso un prestatore sig.ra Cristina Allegri che presenta offerte di prestito a ogni persona nella necessità. Quindi se siete interessato o avete una persona che è nella necessità di prestito, contattarla per maggiori informazioni:

      cristinaallegri09@hotmail.it

      Cordiali saluti

































































































































































      Buongiorno
      Mi chiamo Roberta Masoni, ho beneficiato di un prestito di 18.000€ in 60 mesi presso un prestatore sig.ra Cristina Allegri che presenta offerte di prestito a ogni persona nella necessità. Quindi se siete interessato o avete una persona che è nella necessità di prestito, contattarla per maggiori informazioni:

      cristinaallegri09@hotmail.it

      Cordiali saluti




      .

      Elimina
  2. Urgent cash loans ! ! !

    Loan 100% Guaranteed

    For those who want an emergency loan I offer you an affordable interest rate of 3%. You have been rejected by many banks? Do you need financing for debt consolidation urgently? Or you need financing for your business per track. So, we are the best solution to your needs. We offer loans to interested clients without penalties. If you are interested please contact us as soon as possible and you will be filled with joy.

    EMail: fastloan078@gmail.com

    Call + Whatsapp: +91 892 950 9036

    RispondiElimina
  3. Offerta di prestito
    Stai cercando finanziamenti, per rilanciare le tue attività, per la realizzazione di un progetto o per acquistare un appartamento, ma purtroppo la banca ti sta chiedendo le condizioni che non sei in grado di soddisfare. Sono disponibile a
    concedere prestiti che vanno da € 2.000 a € 500.000 a chiunque sia in grado di rispettare le mie condizioni. il tasso di interesse è del 3% annuo.
    Vi prego di contattarmi che hanno bisogno di un prestito
    E-mail: fastloan078@gmail.com whats-App Contact Number +918929509036

    RispondiElimina
  4. We Offer Loan At A Very Low Rate Of 3%. If Interested, Kindly Contact Us. email us at (fastloan078@gmail.com) /whats-App Contact Number +918929509036

    Offerta di prestito
    Stai cercando finanziamenti, per rilanciare le tue attività, per la realizzazione di un progetto o per acquistare un appartamento, ma purtroppo la banca ti sta chiedendo le condizioni che non sei in grado di soddisfare. Sono disponibile a
    concedere prestiti che vanno da € 2.000 a € 500.000 a chiunque sia in grado di rispettare le mie condizioni. il tasso di interesse è del 3% annuo.
    Vi prego di contattarmi che hanno bisogno di un prestito
    E-mail: fastloan078@gmail.com whats-App Contact Number +918929509036

    RispondiElimina