giovedì 21 maggio 2020

Pendolari e Fase 2, come ripartire?






Se nella Fase 2 governo, regioni e comuni si stanno impegnando per favorire la mobilità ciclabile, non sembra che stiano facendo abbastanza per far ripartire (e ampliare) il trasporto pubblico che resta ancora molto ridotto.

Abbiamo ricevuto, e pubblichiamo, la lettera di una pendolare senz'auto, (che vuole restare anonima), il suo caso potrebbe essere esemplare e tanti si possono riconoscere nella sua situazione...
Occorre fare pressione affinché tutti i treni vengano ripristinati, in tutti gli orari utili ai pendolari e non solo, e possibilmente con più vagoni per garantire il distanziamento e affinché nessuno sia obbligato a prendere l'auto per andare al lavoro (e presto in vacanza!).

"Sono una pendolare, durante il lock down nella mia tratta Bologna Crevalcore, dalle ore 5 alle ore 10:30 sono stati eliminati tutti i treni tranne quello delle 7:10, dal 4 maggio è stato aggiunto solo quello delle 5:05. Normalmente nella tratta in questione ci sono 2 treni all'ora, quindi dalle 5:50 alle 10:30 almeno 10 treni. E questo costituisce già un problema ma segnalo inoltre la PRESENZA Di treni NON inseriti, quindi non visibili, né ACQUISTABILI, nel sito, nella app e nelle macchinette self-service della stazione, che rimangono vuoti perché nessuno sa che ci sono a meno che non sia in stazione in quel momento e li veda nel tabellone dei treni in partenza.
De Micheli: "Fase 2 sotto controllo, no assalto a treni e bus ...Trovo questo assurdo, sia il depauperamento eccessivo nella fascia oraria mattutina dei pendolari (6-10) sia la mancata segnalazione di treni disponibili.
Credo fortemente nella cittadinanza attiva e sprono tutti a segnalare le problematiche perché ho ricevuto una risposta adeguata alla mail inviata all'assessorato solo dopo averli contattati al telefono una prima volta per segnalare l'arrivo della mia mail, una seconda per chiedere una risposta adeguata alla mail (la prima non lo era) alla fine la risposta è arrivata e pare che da lunedì Trenitalia inserirà 2 treni nella fascia mattutina.
Dobbiamo cercare di abituare le istituzioni ad avere uno scambio con cittadini propositivi e solerti, cittadini che trasformano i disagi in segnalazioni  e che fanno, eventualmente, proposte non restando immobili a lamentarsi.
Dobbiamo pretendere di essere ascoltati perché segnalare le problematiche vuol dire aiutare a risolvere i problemi al loro insorgere e quindi permettere di evitare molti disagi.

Nessun commento:

Posta un commento