martedì 28 dicembre 2021

Il Consiglio Comunale di Bologna approva il Passante di Mezzo. Tradimento degli (ex) ambientalisti


Il consiglio comunale di Bologna di ieri,
ha approvato la delibera urbanistica per l’allargamento del Passante di Mezzo. Un'austrostrada-tangenziale in mezzo alla città, già molto inquinante, verrà ampliata da 12 corsie a 18 corsie nel tratto più largo, per "fluidificare il traffico" perennemente intasato.



 Approvato coi voti di PD, Coalizione Civica, 5 Stelle e lista Conti, voti contrari dei Verdi e della destra.

Credo sia stato un punto di non ritorno per la sinistra e anche per quegli ex attivist* ex ambientalist* fagogitat* dalla politica.

Invito chi vuole approfondire a visitare questo sito https://lotteambientalibolognesi.noblogs.org/ e la petizione https://chng.it/4PLYDn8sKt

Qui il video https://www.youtube.com/watch?v=z__AjcWaEEM&t=16673s

Ecco una mia sintesi "commentata": 

Sindaco dal minuto 2.30.33: discorso-sviolinata pro-cemento, tradizionale e banale, con frasi tipo, siamo obbligati a farlo, vi faccio discutere perché sono gentile ma tanto è già deciso, è una gentilezza se siamo passati dal consiglio comunale ma potevamo tirar dritto e infine...noi non siamo romantici ambientalisti, noi non vogliamo osservare la natura fare il suo corso ma vogliamo e dobbiamo intervenire su di essa nel migliore dei modi o qualcosa del genere.

Insomma la solita manfrina antropocentrica dell'uomo che non deve chiedere mai e della natura sua suddita. Fatto sta che qui di natura c'è ben poco, è un'autostrada che viene allargata. Una ferita, una cesura di cemento già inflitta alla natura, che viene ancora ampliata. Infine il sindaco dice "non stiamo parlando mica di un'autostrada californiana con 20 corsie". Eh no, solo 18 corsie signor sindaco.

Subito dopo prende la parola Simona Larghetti (Coalizione Civica) al minuto 3.55.43. Una sviolinata alla sviolinata del sindaco. Ed è un tuffo al cuore. Proprio lei, l'attivista amica e "talebana" senza auto, transitata direttamente da Salvaicilisti alla stanza dei bottoni. Eravamo abituati a suoi integerrimi discorsi infuocati, e ora sentiamo discorsi che potrebbe fare Cingolani. "La politica è sostanza non forma" ripete come un mantra per digerire il rospo. E così anche lei vernicia tutto col greenwashing, mai nomina la sostanza "autostrada più larga", perché fa schifo anche a lei. Ma parla parla e parla delle belle compensazioni lucenti, che faranno sparire ogni male, parla della tecnologia che ci salverà pur continuando in questa crescita infinita. A sentirla parlare con quell'emozione viene da crederci, basta qualche pennellata di magica vernice qua, qualche centralina là, tanti begli alberelli e arbusti e possiamo allargare e allungare all'infinito ogni autostrada. Poi ti ricordi che tutte queste belle cose possono farle anche nelle autostrade esistenti, per mitigare il loro impatto attuale. Perché in fondo, per mitigare l'impatto c'è bisogno di ampliare l'impatto? Ci arriverebbe anche un bambino di 4 anni che è un nonsenso logico. Un medico che vede una ferita non la allarga pensando "ah che bello, ora userò una benda meravogliosa per curarla". Inoltre l’Osservatorio, promesso con tanta munificenza, è una prescrizione della VIA (valutazione impatto ambientale concessa nel 2018), quindi dovuta a carico del proponente per legge (la via è un decreto). Anche le centraline sono dovute, da un precedente decreto di VIA. Quindi non si capisce bene perché la Larghetti sia tanto entusiasta. Poteva vigilare sull’applicazione anche votando contro il Passante e perfino dall’opposizione.

Ma tant'è profondo il tracollo degli attivisti che ti viene da augurarti che non siano più elette/i.

La destra non la ascolto, visto che loro si oppongono al passante di mezzo per poter fare ancora di peggio cioè nuove tangenziali a sud e a nord. 

Salto direttamente al discorso di Celli (Europa Verde) al minuto 3.55.43. Bel discorso, quello che tutti noi attivisti diciamo da tempo: i pannelli fotovoltaici si potevano fare anche prima e senza allargare il Passante, le piste ciclabili idem, la centralina pure, piantare gli alberi pure. Insomma capperi non è che per fare tutte ste belle cose bisogna allargare un'autostrada no? Queste compensazioni compensano parte della CO2 emessa dalla città, quindi non compensano un ulteriore ampliamento di fattori inquinanti quale è l'autostrada.

Celli passa in rassegna tutta la rassegna di studi: "Si veda su questo il paradosso di Braess un famoso matematico tedesco, che ha tentato di spiegare la situazione che si viene a creare quando delle modifiche ad un tracciato stradale realizzate per rendere il traffico più scorrevole ottengono l’effetto contrario creando un aumento degli ingorghi. E’ successo persino, - e i casi sono molti - che il traffico si è fluidificato anziché congestionarsi ulteriormente quando una strada è stata chiusa. Ci sono molti esempi: a Seoul, in Corea del Sud, il traffico intorno alla città migliorò dopo l’eliminazione di un’autostrada. A Stoccarda, dopo un investimento per aumentare la rete stradale, il traffico peggiorò tanto da spingere i responsabili a chiudere al traffico le nuove strade appena realizzate. A New York, nel 2009, la chiusura della Broadway a Times Square ed Herald Square rese il traffico dell’area più fluido. Nel 2012 e nel 2015 a Rouen e Varsavia, venne chiuso un ponte a causa di un incidente. Questo portò a una diminuzione del traffico generale nelle altre strade. Qualcuno mi può rispondere dicendo che stiamo investendo e continuiamo a investire sulla mobilità pubblica - questo è vero - ma il risultato non si è ancora visto se in autostrada si formano continuamente delle code, quelle stesse code che diventano la ragione sulla quale si fonda l’istituzione del passante di mezzo. Quelle code ci dicono che non abbiamo ancora investito abbastanza. Il compito che ci siamo dati è quello di fermare la crisi climatica. Costruire, o allargare, strade ci spinge in una direzione contraria. Costruire strade aumenta l’insalubrità dell’aria e peggiore sarà l’aria che respireremo e minori saranno le capacità che avremo di opporci al virus." Celli si augura che ogni autostrada o strada esistente avrà coperture verdi che non interrompano la biodiversità, ma questo non le rende belle e virtuose e da ampliare. Sono ferite da curare e vanno ridotte.

Al minuto 4.19.55 Began (di nuovo Coalizione Civica) dice che tempo fa aveva pure "prestato il suo corpo" alla disobbedienza civile per fermare il Passante, ma ora è tornato a propositi più saggi, tanto dall'alto avevano già deciso tutto. Da ridere per non piangere, strana idea della disobbedienza civile e della lotta radicale. 

Anche Piazza dei 5 Stelle (4.35.55) dice che il Comune non può fare nulla per impedire il Passante e tanto vale non parlarne. Ci ha pensato il governo Lega 5 Stelle ad approvarlo tempo fa e bona lè. 

Come da tempo sottolineano gli attivisti, però, il Comune avrebbe potuto bloccare (mandando un chiaro segnale politico anche al governo e alla Regione) e rimandare l'approvazione a dopo che le concessioni di autostrade fossero state ufficializzate. Approvando, però, si è perso ogni strumento di pressione. 

Ora l'opera è definitivamente approvata. Le mitigazioni verranno richieste in Conferenza dei Servizi (18 gennaio), ma non c'è nessuna garanzia che vengano approvate da Autostrade, né che verranno realizzate prima della fine dell'opera.

Intanto gli attivisti non si arrendono e organizzano una manifestazione in bici il 16 gennaio:

https://www.facebook.com/events/263115765827724/?ref=newsfeed


6 commenti:

  1. Mi chiamo la signora Milani Cinzia e sono una negoziante. Noto che al momento sono come il più felice del mondo. Vengo in testimonianza di un prestito tra privati che ho appena ricevuto. Ho ricevuto il mio prestito grazie al servizio del signore Pierre Michel. Ho avviato le pratiche con lui martedì scorso e venerdì, alle 10:30, ho ricevuto conferma che oggi, venerdì, mi era stato inviato sul mio conto corrente il bonifico di 44.000€. Ecco la sua email: combaluzierp443@gmail.com

    RispondiElimina
  2. Fast cash offer for you today at just 3% interest rate, both long and short term cash of all amounts and currencies, no collateral required. Apply now for your instant approval financialserviceoffer876@gmail.com WhatsApp +918929509036

    RispondiElimina
  3. Geometra Roma Studio Tecnico Roma Cila, consulenze e preventivi gratuiti direttamente online, offriamo servizi per pratiche urbanistiche, pratiche catastali, pratiche energetiche, CILA, SCIA, VARIAZIONI CATASTALI, APE, SANATORIE ABUSI EDILIZI, RISTRUTTURAZIONI, ECOBONUS, SUPERBONUS 110%, DETRAZIONI FISCALI RISTRUTTURAZIONI. Per ottenere quei fantastici servizi, visita qui: Geometra Roma Studio Tecnico Roma Cila

    RispondiElimina
  4. Mi chiamo SANDRA GOMIR e sono una badante. Noto che in questo momento sono come il più felice. Vengo a testimonianza di un prestito tra privati che ho appena ricevuto. Ho ricevuto il mio prestito grazie al servizio del Sig. Virgolino Claudio. Ho iniziato le procedure con lei venerdì scorso e martedì 11:35 poiché le banche non lavorano il sabato, poi ho ricevuto conferma che il bonifico dell'importo della mia richiesta di 50.000€ mi è stato inviato sul mio conto e avendo consultato il mio conto bancario molto presto, con mia grande sorpresa il trasferimento è andato a buon fine. Ecco la sua e-mail : virgolinoclaudio7@gmail.com

    RispondiElimina

  5. Buongiorno OFFERTA DI CREDITO SENZA GIUSTIFICATIVO
    E-mail: maria.franchesca229@gmail.com
    Offerte individuali in denaro da 3.000 € a 1.500.000 €, con un tasso
    il tasso di interesse è rimborsabile del 3% in un periodo compreso tra
    1 e 30 anni Condizioni ragionevoli se la mia offerta ti interessa contattami di più
    rapidamente per discutere le modalità e
    documenti da fornire.william.taty0033@gmail.com

    RispondiElimina
  6. Noi, Carta4 , siamo un'azienda leader nell'Est Europa nella rivendita di carta per fotocopie, carta A4, stiamo iniziando anche in Italia con la rivendita, questa serve pagina per prendere contatti.

    RispondiElimina